Chiarimenti riguardo ad alcune sanzioni previste dal vigente C.d.S.


Satelicom Staff
Giu 4, 2018

In quest'ultimo periodo, alcune Azienda di Trasporto, hanno chiesto lumi relativamente all'interpretazione dell'art. 202, di recente novellato.

Questo riguarda il pagamento immediato "brevi manu" di alcune sanzioni previste dal vigente C.d.S., con particolare riferimento a violazioni riferite all'art. 174 C.d.S. (tempi di guida e di riposo non rispettati per oltre il 10%).

Ebbene, se il conducente (e l'Azienda) presume che la sanzione così accertata non sia veritiera e, quindi s'intenda procedere con un ricorso al G.d.P. ovvero al Prefetto, non si deve pagare la somma richiesta, (che nel caso di pagamento immediato gode dello sconto del 30%) , ma la somma versata brevi manu deve risultare, nel verbale di contestazione, come somma versata a solo titolo di cauzione.

Se si paga la sanzione con lo sconto del 30% (previsto dalla legge) non si ha più titolo per proporre ricorso, essendo considerato questo pagamento come ammissione di colpevolezza.